Iter per la iscrizione all'Albo Professionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati.

Requisiti

Titoli richiesti

E' richiesto uno dei seguenti titoli: Diploma di Agrotecnico rilasciato da un Istituto Agrario oppure Diploma dichiarato equipollente a quello di Agrotecnico rilasciato da altro Istituto secondario superiore o, infine, Diploma universitario (c.d. laurea breve). VEDI L'ELENCO COMPLETO
Pratica professionale

Iscrizione al Registro dei Praticanti

I Soggetti in posseso dei titoli richiesti devono svolgere il tirocinio professionale di durata variabile in base al titolo posseduto: 18 mesi per i diplomati, 6 mesi per i laureati. VEDI L'ELENCO COMPLETO E I CASI DI ESENZIONE
Abilitazione

Esami di Abilitazione professionale

I Soggetti in possesso dei requisiti suddetti devono poi sostenere un esame di Stato per il conseguimento dell'Abilitazione professionale. VEDI INFO SULL'ESAME DI ABILITAZIONE
Albo

Iscrizione all'Albo Professionale

I Soggetti che hanno superato gli Esami di Abilitazione possono iscriversi alll'Albo Professionale. A tal fine devono inoltrare Domanda di iscrizione al competente Collegio della provincia di residenza. VEDI DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL'ALBO
×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 414

Firma Convenzione ABI - Collegio Naz. Agrotecnici - Presidente R. OrlandiIl 25 novembre scorso, durante la seconda giornata della convention ABI (Associazione Bancaria Italiana) "Credito al Credito. Il mercato del credito tra sviluppo economico ed equità sociale" svoltasi a Roma dal 24 al 26 novembre, il Presidente del Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati Roberto Orlandi ha posto la firma in calce al protocollo d’intesa sulle “Linee guida ABI per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie”, che detta i requisiti per aumentare certezza e trasparenza del mercato immobiliare.

Si è concluso con una positiva e ragionevole composizione il lungo confronto (iniziato nei primi giorni di agosto) fra l’ISTAT, titolare dell’organizzazione del 6° Censimento generale dell’agricoltura, ed il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati, che ne aveva contestato l’impostazione in particolare nelle modalità di scelta dei “Rilevatori” e dei “Coordinatori” (si tratta di circa 20.000 persone, solo in minor parte reperibili all’interno della PP.AA.), laddove il Collegio Nazionale, forte delle disposizione normative, aveva rivendicato l’esclusiva professionale di questa delicata funzione.

Pubblicato in Censimento Agricoltura