×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 414

COLLEGIO PROVINCIALE DEGLI AGROTECNICI
E DEGLI AGROTECNICI LAUREATI DI CATANIA

 

Informazioni aggiuntive

  • Segreteria - Ufficio di Presidenza

  • Telefono +39
  • Fax +39
  • Email @agrotecnici.it
  • Pec @pecagrotecnici.it
  • Orario di ricevimento

  • Consiglio direttivo

  • Presidente Agr.
  • Segretario Agr.
  • Collegio dei Revisori dei Conti

  • Presidente Rev. Agr.
  • Note

Sabato, 29 Agosto 2009 17:45

Fitofarmaci: uso, acquisto e legislazione

Chiunque voglia acquistare ed impiegare prodotti fitosanitari deve essere in possesso di apposita autorizzazione, comunemente chiamata “patentino”. Per ottenere l’autorizzazione ogni cittadino maggiorenne deve:

- frequentare uno specifico corso di aggiornamento della durata minima di 20 ore complessive articolate in 4 incontri presso i seguenti enti: Unità Operative Periferiche dei Servizi allo Sviluppo dell’Assessorato Regionale Agricoltura e Foreste, Ente di Sviluppo Agricolo, Enti di formazione professionale legalmente riconosciuti e Organizzazioni di categoria;

- inoltrare apposita domanda all’Ispettorato Provinciale dell’Agricoltura competente per territorio;

- sostenere un esame di fronte ad un’apposita commissione così come previsto dal D.P.R. 290/01 del Ministero della Sanità e dal Decreto 29 luglio 2003 dell’Assessorato Regionale alla Sanità.

Pure gli Agrotecnici e gli Agrotecnici laureati (così come i laureati in Scienze Agrarie, in Scienze della Produzione Animale e i Periti Agrari) devono essere in possesso della prescritta autorizzazione, anche se sono esentati dal frequentare il corso e dal sostenere l’esame di idoneità.

Il patentino deve essere rinnovato ogni cinque anni con le stesse modalità previste per il primo rilascio; anche per il rinnovo si rende pertanto necessario frequentare obbligatoriamente un corso di aggiornamento e sostenere un nuovo esame.

Nel caso sia smarrito, rubato o distrutto, è necessario presentare una immediata denuncia ai Carabinieri o alla Questura, ed è possibile successivamente richiederne il duplicato all’Ispettorato provinciale per l’agricoltura.

Di seguito si segnala  un'interessante risorsa messa a disposizione dalla “Regione Siciliana – SIAS - Servizio Informativo Agrometeorologico Siciliano”. Si tratta del "Manuale per il corretto impiego dei prodotti fitosanitari" realizzato dai tecnici dell’Assessorato Agricoltura e Foreste della Regione Siciliana in collaborazione con i soggetti (SIAN, AUSL, IPA, U.O. e SOPAT) coinvolti nell’iter per l’autorizzazione all’acquisto ed all’uso dei prodotti fitosanitari.

Se ne riporta qui l'INDICE con i relativi links (esterni) alle pagine della pubblicazione.

 

PRESENTAZIONE
INTRODUZIONE
PREMESSA
AVVERSITÀ DELLE PIANTE COLTIVATE
1.1 Avversità abiotiche
1.2 Avversità biotiche
1.2.1 Avversità non parassitarie
1.2.2 Avversità parassitarie
METODOLOGIE DI DIFESA FITOSANITARIA
2.1 Lotta a calendario
2.2 Lotta guidata
2.3 Lotta biologica
2.4 Agricoltura biologica
2.5 Lotta integrata
I PRODOTTI FITOSANITARI
3.1 Cosa sono i prodotti fitosanitari
3.2 Classificazione dei prodotti fitosanitari in base all’attività
3.3 Formulazioni dei prodotti fitosanitari
3.3.1 Formulazioni per trattamenti a secco
3.3.2 Formulazioni per trattamenti liquidi
3.3.3 Formulazioni per esche
3.3.4 Formulazioni per iniezioni ai tronchi (endoterapia)
3.3.5 Formulazioni per trattamenti gassosi
3.3.6 Formulazioni per trattamenti con mezzo aereo
3.4 Come agiscono i prodotti fitosanitari
3.4.1 Modalità di azione
3.4.2 Meccanismi d’azione
3.5 Tossicità dei prodotti fitosanitari e classi di pericolosità
3.6 Cosa bisogna sapere per un uso corretto dei prodotti fitosanitari
NORME PER L’ACQUISTO, IL TRASPORTO E LA CONSERVAZIONE DEI PRODOTTI FITOSANITARI
4.1 L’acquisto
4.2 La conservazione dei prodotti fitosanitari
4.3 Il trasporto
4.4 Registrazione dei dati relativi ai trattamenti
NORME DA SEGUIRE DURANTE L’UTILIZZO
DISTRIBUZIONE DEI PRODOTTI FITOSANITARI
6.1 Macchine per la distribuzione
6.2 Manutenzione delle attrezzature
6.3 Il controllo funzionale e la taratura delle macchine irroratrici
PRECAUZIONI PER L’AMBIENTE
7.1 Smaltimento dei residui e delle acque di lavaggio
7.2 Classificazione e smaltimento dei rifiuti
7.3 Stoccaggio dei rifiuti
7.4 Trasporto dei rifiuti
7.5 Documentazione necessaria
7.6 Trattamento dei contenitori dei prodotti fitosanitari vuoti
EFFETTI SULLA SALUTE E RESPONSABILITA’
8.1 Vie di intossicazione
8.2 Sintomi da intossicazione da prodotti fitosanitari
8.3 Cenni di pronto soccorso
8.4 Prevenzione e sicurezza degli operatori
8.5 Responsabilità degli operatori
SICUREZZA ALIMENTARE
GLOSSARIO DEI TERMINI USATI NELLA DIFESA ANTIPARASSITARIA
SOLUZIONI AI QUESITI
BIBLIOGRAFIA
ALLEGATI
FONTE: “Regione Siciliana – SIAS - Servizio Informativo Agrometeorologico Siciliano”.

 

Si segnala ai candidati agli esami di abilitazione che il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati ha reso disponibili on-line, in un'apposita sezione del sito www.agrotecnici.it, le dispense dei Corsi di preparazione agli esami.

Pubblicato in Pratica Professionale

Il Collegio Nazionale ha stipulato una Convenzione con il Ministero dell’Istruzione con la quale si instaura una collaborazione con gli Istituti Tecnici (diploma di Perito agrario) e Professionali (diploma di Agrotecnico) Agrari ai fini dello svolgimento di una “Gara Nazionale” alla quale -per quanto qui di interesse- possono partecipare

Pubblicato in Scuole Messina

Si svolgerà presso l'Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore “E. Mattei” di Avola via  Antonio Labriola, 2, in data 27 marzo 2010 ore 9.30, la "Conferenza Regionale dell’Istruzione Agraria: dibattito e riflessioni sul futuro degli Istituti Professionali Agrari”.

Pubblicato in Scuole Messina

Firma Convenzione ABI - Collegio Naz. Agrotecnici - Presidente R. OrlandiIl 25 novembre scorso, durante la seconda giornata della convention ABI (Associazione Bancaria Italiana) "Credito al Credito. Il mercato del credito tra sviluppo economico ed equità sociale" svoltasi a Roma dal 24 al 26 novembre, il Presidente del Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati Roberto Orlandi ha posto la firma in calce al protocollo d’intesa sulle “Linee guida ABI per la valutazione degli immobili in garanzia delle esposizioni creditizie”, che detta i requisiti per aumentare certezza e trasparenza del mercato immobiliare.

Studi di settoreIn data 16 settembre 2009 si è riunita la Commissione Nazionale per gli Studi di Settore (della quale fa parte sia il Presidente Nazionale che il Consigliere Gerardo Fasolo) per revisionare, insieme ad altri 68 Studi, anche quello riferito alla nostra professione.
Tuttavia le preoccupazioni relative agli effetti della crisi economica sulle categorie coinvolte nei citati 69 Studi (quindi anche compresi gli Agrotecnici e gli Agrotecnici laureati) hanno indotto la Commissione Nazionale a sospendere i lavori, in attesa di poter ricevere i dati relativi alle dichiarazioni dei redditi 2008 nonché i dati IVA (dai quali è possibile desumere il volume d’affari) del 2009; questa decisione è stata poi comunicata sia al Ministero dell’Economia che all’Agenzia delle Entrate.
E’ stato infine prodotto un documento finale per giustificare questa decisione che di seguito si riporta nei suoi passaggi fondamentali:

Pubblicato in Studi di settore

CUP Orlandi AlfanoIl 21 luglio scorso i vertici del CUP-Comitato Unitario delle Professioni e del PAT-Professioni Area Tecnica (che nell’insieme riuniscono la pressoché totalità degli Ordini professionali) hanno presentato al Ministro della Giustizia Angelino Alfano una proposta di riforma che il Ministro ha apprezzato e condiviso, impegnandosi a tradurla in un disegno di legge governativo , da presentare urgentemente, entro il prossimo mese di settembre 2010.

In considerazione delle variazioni dei costi relativi ai materiali e alla mano d'opera per la realizzazione di opere e/o lavori per gli investimenti nelle aziende agricole e nelle aziende silvo/pastorali oltre che dell'avvento di nuove tecnologie, l'Assessorato regionale dell'agricoltura e delle foreste della Regione Siciliana conduce periodicamente un'articolata analisi ed indagine per pervenire ad una revisione delle categorie di lavori ed un adeguamento dei prezzi al contesto attuale.

Provvede quindi alla pubblicazione del Prezzario regionale per opere e/o investimenti nelle aziende agricole, dando la possibilità agli imprenditori agricoli ed operatori del settore agro-alimentare e forestale di realizzare le opere e/o lavori ben definite e confacenti alle esigenze del miglioramento dellaziendale, consentendo, altresì, l'introduzione di adeguate tecnologie anche in conformità alle eventuali prescrizioni geologiche, ambientali e costruttive richiesti da parte degli enti ed amministrazioni competenti e per rendere le imprese più efficienti, competitive e rispondenti alle esigenze della produzione nel rispetto dell'igiene della produzione e del benessere degli animali e il rispetto del regime di sicurezza per i lavoratori.

Il Prezzario regionale è generalmente diviso in capitoli e sottocapitoli e contempla le seguenti tipologie di opere ed interventi:
A - opere edili;
B - opere di miglioramento e trasformazione agraria;
C - pozzi trivellati;
D - opere e impianti per l'irrigazione;
E - strutture ed impianti per colture protette;
F - zootecnia;
G - interventi forestali, rimboschimenti e impianti di arboricoltura da legna;
I - difesa del suolo e ingegneria naturalistica.

Prezzario regionale

Pubblicato in Prezzario regionale

Il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati, ha comunicato che "presso la Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza tecnica - Area prevenzione incendi del Ministero dell’Interno si è costituito un gruppo di lavoro composto da personale qualificato del Dipartimento dei Vigili del Fuoco e da rappresentanti dei singoli Consigli Nazionali delle professioni abilitate al rilascio dei certificati di prevenzione incendi.

Pubblicato in Prevenzione Incendi