Albo professionale

Albo professionale (7)

Giovedì, 27 Febbraio 2014 23:30

Iter per la iscrizione all'Albo Professionale

Scritto da

Iter per la iscrizione all'Albo Professionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati.

Martedì, 14 Aprile 2009 22:17

L'Albo Professionale

Scritto da

Immagine Campi Città

CONTENUTI DELL'ALBO PROFESSIONALE
L'albo degli Agrotecnici è tenuto dal Consiglio del Collegio. Esso contiene il cognome, il nome, la data e il luogo di nascita, la residenza e l’indirizzo degli iscritti, il codice fiscale, nonché data di iscrizione nell'albo e il titolo in base a cui è avvenuta, oltre alla eventuale annotazione a margine dello stato giuridico degli iscritti che siano dipendenti pubblici.
Esso viene compilato secondo l’ordine di anzianità di iscrizione. L’anzianità è determinata dalla data di iscrizione nell’albo.
L'iscrizione all'albo abilita ad esercitare la professione su tutto il territorio della Repubblica italiana.
Nessuno può essere contemporaneamente iscritto a più di un albo, ma è consentito il passaggio da un albo ad un altro.

Martedì, 14 Aprile 2009 22:19

Requisiti per l'iscrizione all'Albo

Scritto da

Immagine

Per diventare “Agrotecnico e Agrotecnico laureato” e svolgere la relativa professione in forma autonoma è necessario iscriversi all’Albo professionale.
La domanda di iscrizione all’Albo deve essere inoltrata al Collegio della provincia di residenza.
Possono iscriversi all’Albo:

- i diplomati da Istituti Agrari in possesso del titolo di studio di “Agrotecnico";
 
- i diplomati di altri Istituti secondari superiori in possesso di un titolo dichiarato equipollente a quello di "Agrotecnico";

- i soggetti in possesso di uno dei seguenti diplomi universitari (c.d. lauree brevi):
1) Biotecnologie agro-industriali;
2) Economia ed amministrazione delle imprese agricole;
3) Economia del sistema agro-alimentare e dell'ambiente;
4) Gestione tecnica ed amministrativa in agricoltura;
5) Produzioni animali;
6) Produzioni vegetali;
7) Tecniche forestali e tecnologie del legno;
8) Viticoltura ed enologia;

- coloro i quali hanno conseguito una laurea di primo livello tra quelle previste nelle seguenti classi:
1) Classe 1 Biotecnologie;
2) Classe 7 Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale ed ambientale;
3) Classe 8 Ingegneria civile ed ambientale;
4) Classe 17 Scienze dell’economia e della gestione aziendale;
5) Classe 20 Scienze e tecnologie agrarie, agro-alimentare e forestali;
6) Classe 27 Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura;
7) Classe 40 Scienze e tecnologie zootecniche e delle produzioni animali.

I Soggetti in possesso di uno dei titoli di studio sopra menzionati debbono poi:

A) I DIPLOMATI:
- aver svolto per almeno due anni pratica professionale presso uno studio tecnico di un Agrotecnico, di un Perito agrario o di un Agronomo, previa iscrizione nel "Registro dei praticanti";
(in alternativa al biennio di pratica) aver svolto per almeno tre anni attività tecnica subordinata con mansioni tipiche del diploma di Agrotecnico;
(sempre in alternativa al biennio di pratica) essere in possesso di un diploma universitario (c.d. "laurea breve") in qualunque materia connessa;
(sempre in alternativa al biennio di pratica) avere svolto un corso IFTS di quattro semestri coerente con le attività libero professionali di Agrotecnico;

B) I LAUREATI DI PRIMO LIVELLO:
-avere svolto per un semestre pratica professionale, salvo i casi di esenzione;

C) I SOGGETTI IN POSSESSO DI DIPLOMA UNIVERSITARIO:
-nulla è richiesto in aggiunta per i diplomi universitari;

In presenza dei requisiti suddetti si deve poi sostenere un esame di Stato abilitante alla professione.

Martedì, 14 Aprile 2009 22:19

Domanda di scrizione all'Albo

Scritto da

immagine

La domanda di iscrizione all’Albo deve essere inoltrata al Collegio della provincia di residenza. Vedi i Modelli di Domanda per l'iscrizione all'Albo Professionale.

 

 

Martedì, 14 Aprile 2009 22:20

Trasferimento iscrizione

Scritto da

Immagine

L'Agrotecnico che trasferisce la propria residenza in una provincia che non rientra nella giurisdizione del Collegio al cui Albo è iscritto, ai sensi di legge, deve trasferire la propria iscrizione seguendo la procedura prevista dal vigente regolamento:

1) Inoltrare una domanda per il rilascio del Nulla Osta al trasferimento dell’iscrizione per variata residenza al Collegio al cui Albo è iscritto.
Il Nulla Osta non può essere rilasciato dal Collegio nel caso in cui il richiedente versi in stato di morosità.
Alla domanda devono essere allegati:
- Il certificato di residenza o Dichiarazione sostitutiva;
- copia   della ricevuta di versamento della quota di iscrizione per l’anno corrente;
- il Timbro professionale e tessera identificativa;
- la copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità.
La firma in calce alla domanda dev’essere autenticata (in uno dei modi previsti dalla legge).

Una volta ottenuto il Nulla Osta al trasferimento, l'Agrotecnico deve:

2) Presentare domanda di trasferimento al Collegio nella cui giurisdizione ha eletto la propria residenza allegando il Nulla Osta rilasciato dal Collegio di provenienza.
Il Collegio provvederà a deliberare il trasferimento della iscrizione, dandone comunicazione al Collegio di provenienza che, a sua volta, delibererà la cancellazione dell'Agrotecnico e trasmetterà al nuovo Collegio competente il fascicolo personale dell'Agrotecnico trasferito.

Martedì, 14 Aprile 2009 22:20

Cancellazione dall'Albo

Scritto da

Immagine

In virtù delle Leggi, Regolamento e Circolari in materia vigenti, la Domanda di Cancellazione per essere accolta deve:

– essere formalmente corretta:
la richiesta di cancellazione deve essere resa su carta legale (vale a dire in regola con la imposta di bollo)
la firma in calce alla domanda deve essere autenticata (la firma può essere autenticata da un Ufficiale d'Anagrafe, da un Notaio o unendo alla domanda la fotocopia completa e leggibile di un documento di identità in corso di validità);
la richiesta deve pervenire al Collegio locale entro il 15 ottobre di ogni anno, a valere per quello successivo.

– Il richiedente deve essere in regola con il pagamento delle quote di iscrizione all'Albo e non soggetto a provvedimenti disciplinari.
Nei casi in cui l'iscritto sia soggetto a provvedimento disciplinare ovvero sia in condizione di morosità, la richiesta di cancellazione non potrà essere esaminata dal Consiglio prima della conclusione del procedimento disciplinare ovvero prima dell'intero pagamento delle quote dovute.

– Il richiedente deve restituire, in allegato alla domanda, il timbro professionale e la tessera identificativa.
In caso di smarrimento o furto, alla domanda va allegata copia della denuncia effettuata presso le competenti autorità.
           
Le domande non conformi alle disposizioni in materia di cancellazioni dall'Albo sopra richiamate  saranno archiviate per improcedibilità.

Martedì, 14 Aprile 2009 22:20

Variazione di residenza

Scritto da

Immagine

L'iscritto che trasferisce la propria residenza in un Comune della medesima provincia che rientra nella giurisdizione del Collegio al cui Albo è iscritto ha l'obbligo di comunicare al Collegio di appartenenza la variazione di residenza, allegando copia del certificato di residenza o autocertificazione di variazione residenza.

L'Agrotecnico che trasferisce la propria residenza in una provincia che non rientra nella giurisdizione del Collegio al cui Albo è iscritto, deve trasferire la propria iscrizione.