×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 414
Lunedì, 12 Dicembre 2011 10:49

Gli Agrotecnici abilitati come intermediari dei datori di lavoro per le comunicazioni on-line sulle attività usuranti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Con il D. Lgs. 21 aprile 2011 n. 67 ed il successivo Decreto Ministeriale 20 settembre 2011 è stato regolamentato l’accesso anticipato al pensionamento per gli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti, prevedendo quest’ultimo Decreto, all’art. 6, con riferimento alle attività lavorative svolte a decorrere dall’anno 2011, l’obbligo per il datore di lavoro (direttamente o per il tramite di soggetti abilitati) di comunicare in via telematica le tipologie di attività lavorative usuranti svolte dai propri dipendenti. Gli Agrotecnici e degli Agrotecnici laureati sono indicati -insieme ai Consulenti del Lavoro- come “soggetti abilitati” alle predette comunicazioni che seguono una precisa scadenza.


Infatti per i lavoratori impegnati in lavorazioni c.d. “usuranti” è obbligatorio comunicare entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di riferimento, i periodi nei quali ogni dipendente ha svolto tali lavorazioni anche in modo continuativo o compreso in regolari turni periodici. Nel caso invece di lavorazioni “a catena”, vale a dire all’interno di un processo in serie contraddistinto da un ritmo determinato da misurazione dei tempi di produzione con ripetizione costante dello stesso ciclo lavorativo su parti staccate di un prodotto finale, le relative comunicazioni devono essere svolte entro 30 giorni dal loro inizio. L’omissione di tali comunicazioni comporta l’applicazione di sanzioni amministrative da € 500 ad € 1.500, previsa diffida ad adempiere.
Il Ministero del Lavoro ha ora reso disponibile sul proprio sito istituzionale il modello telematico denominato“LAV-US” attraverso il quale gli Agrotecnici e gli A grotecnici laureati, a nome dei datori di lavoro loro clienti, possono svolgere on-line gli adempimenti previsti dalla nuova normativa ed inviare le relative comunicazioni al Ministero, che provvederà a renderle disponibili per le Direzioni territoriali del lavoro e per le sedi previdenziali competenti per territorio.
Tale operazione è possibile per i professionisti dopo essersi accreditati attraverso una semplice procedura
di registrazione da effettuarsi direttamente nella apposita sezione del sito internet ministeriale, raggiungibile attraverso il link:
www.co.lavoro.gov.it/modulolavus/AccreditamentoNazionale.aspx
Tutte le modalità operative sono contenute nella Circolare n. 39 del 28 novembre 2011 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che ha rafforzato ulteriormente la competenza degli Agrotecnici e degli A grotecnici laureati nell’ambito della consulenza del lavoro per le imprese agricole.


Fonte: Collegio Nazionale degli Agrotecnici

 

Letto 3541 volte Ultima modifica il Lunedì, 12 Dicembre 2011 11:06